Sede Intrawelt

Il restauro di questo villino ottocentesco, allo scopo di ospitare la nuova sede operativa e direzionale dell'azienda di traduzioni e servizi linguistici Intrawelt, è stata una piacevole opportunità tramite la quale si è potuto restituire a quel luogo ciò che è stato in passato, la dimora di Rosa Calzecchi Onesti, figura che ha fatto la storia della traduzione italiana.
Valorizzare l'immobile mantenendo le caratteristiche architettoniche e compositive originarie inserendo elementi di contemporaneità che rappresentino il susseguirsi della storia, creare un luogo dove vecchio e nuovo si incontrano dialogando in perfetta continuità funzionale, offrendosi come strumenti di lettura reciproca, è stato emozionante e stimolante.
Gli spazi operativi interni sono stati realizzati allo scopo di ottenere la necessaria concentrazione mentre per gli ambienti comuni e di ristoro, si è scelto di dare priorità alle aperture verso l'esterno, alle trasparenze ed alla continuità con la natura circostante alimentando così il relax e la creatività.
Materiali, finiture ed elementi architettonici vecchi e contemporanei, dialogano tra loro sovrapponendosi potenziandosi a vicenda. Un ruolo particolare viene svolto dalla luce naturale ed artificiale.
Mentre l'illuminazione naturale viene assicurata e garantita dalle superfici vetrate, per la luce artificiale lo Studio Luce Comet RemaTarlazzi si è avvalsa della collaborazione con uno dei nostri fornitori di fiducia, Exenia, l'intento era quello di ottenere un risultato tecnico ed estetico allo stesso tempo, inserendosi perfettamente nel progetto attraverso l'uso di finiture coerenti con lo spirito degli obiettivi progettuali.

Visualizza di più + Visualizza meno -
Luogo: Porto Sant'Elpidio, Fermo
Tipo di progetto: Office
Fotografo: Michele Magliola
Partner: Studio Luce Comet RemaTarlazzi
close